IIT “astro nascente” italiano tra i migliori 100 istituti al mondo secondo Nature

IIT “astro nascente” italiano tra i migliori 100 istituti al mondo secondo Nature

Con una performance di miglioramento superiore a qualsiasi istituto di ricerca italiano, l’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia è stato classificato dalla rivista Nature tra i 100 istituti di ricerca e universitari al mondo che nel triennio 2012-2015 hanno pubblicato lavori scientifici su riviste ad alto impatto

News.

icub nature index

Con una performance di miglioramento superiore a qualsiasi istituto di ricerca italiano, l’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia è stato classificato dalla rivista Nature tra i 100 istituti di ricerca e universitari al mondo che nel triennio 2012-2015 hanno pubblicato lavori scientifici su riviste ad alto impatto. “Since 2012, the institute’s scientists increased their contribution to index papers more than any other Italian Institution”.

La classifica di Nature Index/Rising Stars si basa sulla capacità dei singoli istituti a contribuire a 68 delle riviste di alta qualità selezionate da un panel internazionale di scienziati, definita dal parametro WFC (la performance di IIT è aumentata da un WFC 22.42 nel 2012 a 41.39 del 2015). IIT compare, inoltre, tra i 25 istituti che Nature ha considerato valevole di una nota di approfondimento, con un’intervista a Roberto Cingolani, Direttore Scientifico di IIT, e la citazione del robot iCub come l’esempio più noto a livello mondiale dei risultati dell’IIT.

Nature Index è un database, curato da Nature Research, contenente informazioni relative ai ricercatori e relativi istituti di afferenza che hanno pubblicato su riviste di alto livello, selezionate da comitati di scienziati indipendenti afferenti a diverse aree di ricerca. Nature Index fornisce una visione realistica della qualità degli istituti di ricerca a livello internazionale e locale.

L’indice che utilizza Nature Index è il WFC. Tale indice si basa sugli articoli scientifici pubblicati sulle 68 riviste selezionate. Il WFC (weighted fractional index) è una versione pesata del FC (fractional index), in cui i conteggi relativi agli articoli pubblicati su riviste specialistiche di astrofisica e astronomia sono sotto-pesati. In queste aree infatti il ritmo di pubblicazione è più elevato che in altre, di circa un fattore 5.

Per approfondimenti:

“Catch them if you can”, Nature 535, S68–S76 (28 July 2016)

Elenco delle 68 riviste su cui viene calcolato il Nature Index

Frequently Asked Questions – Nature Index

www.natureindex.com

Potrebbe interessarti anche