La scommessa difficile che lo sport ha fatto vincere

La scommessa difficile che lo sport ha fatto vincere

There is no translation available.

Sembrava essere impossibile, invece si è rivelato un successo sportivo e di beneficenza oltre il previsto.

Outreach.

FIGOI

1 mese di telefonate e incontri, oltre 350 partecipanti, 24 ore in piscina per 831 km percorsi: lo scopo benefico era nuotare per raccogliere 7.500 euro con i quali comprare un sollevatore mobile motorizzato per disabili. In meno di 24 ore avevano già raggiunto l’obiettivo.

E’ stata la scommessa di Flavio Campochiaro, ideatore dell’evento “Swim for Charity – 24 hours in the pool” accolta da Sergio Lanzone e poi allargata a tutto il Great Campus – Parco Scientifico e Tecnologico di Genova e My Sport 2 SSD nella persona di Luca Carlassare.

L’idea della maratona, organizzata presso l’impianto sportivo Piscina di Lago Figoi di Genova, aveva una duplice difficoltà: convogliare le sinergie di aziende e istituti di natura diversa per un unico obiettivo comune, la possibilità di nuotare per 24 ore consecutive, organizzati in squadre, fino al raggiungimento dell’obiettivo per la raccolta fondi. In meno di un mese dalla maratona di nuoto benefica, l’elevatore è stato inaugurato in un incontro dove Flavio Campochiaro e gli organizzatori tutti hanno voluto ringraziare personalmente i partecipanti.

Ai blocchi di partenza, ad accogliere l’evento con grande entusiasmo, anche la partecipazione straordinaria della Medaglia d’Oro nei 400 mt Stile Libero delle recenti Paralimpiadi di Rio 2016, Francesco Bocciardo, e un nutrito gruppo di bambini presenti durante tutta la manifestazione.

La 24 ore di nuoto ha visto in prima fila anche una squadra di IIT – Istituto Italiano di tecnologia, composta da oltre 40 nuotatori, messa in piedi e coordinata da Giulia Lanzetta e Massimiliano Gatti. Un traguardo di successo, a ricordare ancora una volta l’impegno e la sensibilità dell’Istituto verso manifestazioni rivolte alla salute e al miglioramento della qualità della vita.

Un ringraziamento speciale quindi all’ideatore della maratona, Flavio Campochiaro, ai rappresentanti di IIT Giulia Lanzetta e Massimiliano Gatti e a tutti i componenti della squadra di nuoto IIT.

Swim for Pool 2017 D.Farina 2017 IIT 8336 insert

GRUPPO ORGANIZZATORI

 

gruppo organizzatori 2 

You may be interested in