Il team di Nanofisica IIT alla Convention di Biophysical Society

Il team di Nanofisica IIT alla Convention di Biophysical Society

La biofisica italiana ha colto un nuovo successo negli USA con il team del Dipartimento di Nanofisica guidato dal prof. Alberto Diaspro. 

Nanotecnologie.

byoph

Il principale convegno internazionale di Biofisica, “60th Biophysical Society Annual Meeting”, tenutosi a Los Angeles dal 27 febbraio al 2 marzo scorso, ha visto coinvolti i ricercatori e dottorandi di IIT e dell’Università degli Studi di Genova con diversi premi: 5 awards, 2 letture selezionate e una ad invito. I dottorandi Marco Castello, Michele Oneto, Reinier Oropesa e Ivan Coto Hernandez hanno ottenuto la partecipazione al Convegno vincendo un riconoscimento per giovani. Luca Lanzanò, post doc di IIT, è stato selezionato per una lettura (scelta dal comitato scientifico della Biophysical Society tra circa 7000 partecipanti) sui recenti risultati in campo di nanoscopia ottica: lo studio dei meccanismi molecolari a livello genetico (cromatina e DNA). A Lanzanò è stato anche attribuito un International Award.

Sandeep Keshavan, invece, ha discusso il suo talk dal tema “Electrophysiology of patterned neuronal networks on monolayer graphene”.

Il Direttore Alberto Diaspro ha tenuto una lettura magistrale nell’ambito della Biofisica alla Nanoscala insieme a William E. Morener di Stanford, Nobel 2014 per la super risoluzione ottica, e Xiowei Zhuang di Harvard, ricercatrice di punta nella microscopia a singola molecola.