IBM verso un Centro di Eccellenza nelle aree Expo

IBM verso un Centro di Eccellenza nelle aree Expo

IBM ha annunciato il lancio del primo Centro di Eccellenza europeo di Watson Health a Milano, attiguo al polo di ricerca Human Technopole Italy 2040.

Salute.

Una collaborazione a sostegno dell’iniziativa del Governo italiano che punta a realizzare un hub internazionale per promuovere la conoscenza nel campo della genomica, dei Big data, dell’invecchiamento della popolazione e dell’alimentazione.

Il Centro fa parte di una collaborazione a lungo termine fra IBM e il Governo italiano. IBM prevede di investire fino a 150 milioni di dollari (135 milioni di euro) nel corso dei prossimi anni e di riunire data scientist, ingegneri, ricercatori e progettisti di Watson Health per sviluppare una nuova generazione di applicazioni e soluzioni sanitarie basate sui dati.

Inoltre, la creazione del Centro è destinata a incoraggiare lo sviluppo di un ecosistema paneuropeo per affrontare le sfide dei sistemi sanitari e promuovere la ricerca e le start-up nel campo della tecnologia sanitaria. I data scientist, gli ingegneri e i programmatori di IBM lavoreranno in collaborazione con organizzazioni di tutta Europa per creare una nuova classe di soluzioni basate sul cloud, all’intersezione tra cognitive computing, scienze della vita e assistenza sanitaria. Il Centro offrirà l’accesso a risorse e tecnologie per accelerare la ricerca su nuove opzioni terapeutiche, favorire la medicina personalizzata e migliorare la gestione della salute pubblica generale, promuovendo nel contempo sistemi sanitari sostenibili.

L’Italia è nota per l’impegno verso la salute e il benessere, evidenziato nel 2013 dalla seconda posizione nella classifica mondiale dell’aspettativa di vita (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità), e ha una bassa mortalità infantile, un sistema sanitario che l’OMS classifica al 2° posto e la terza miglior performance medica a livello mondiale.

IBM prevede che il Centro faccia leva su Watson Health Cloud e su altre soluzioni concepite per supportare informazioni personalizzate e un quadro più completo dei tanti fattori che possono influire sulla salute di un individuo. La piattaforma cloud di Watson Health consente di rendere anonimo, condividere e combinare queste informazioni con una vista aggregata di altri dati sanitari, per esempio consentendo ai ricercatori medici di identificare nuovi farmaci, o permettere ai medici di personalizzare le opzioni terapeutiche per i pazienti oncologici.

“L’assistenza sanitaria si trova in una fase di profondo cambiamento, guidato dai dati. Il volume e la diversa tipologia di dati sanitari crescono in modo esponenziale ogni giorno e la nostra capacità di monitorare nuovi criteri di misura ad essa correlati — come social data e dati meteorologici — rendono la salute globale un’equazione ancora più complessa da risolvere”, spiega Deborah DiSanzo, General Manager per IBM Watson Health. “Questa nuova era nella salute non si realizzerà grazie a sforzi solitari, ma richiederà il lavoro di numerosi esperti, uniti in un ecosistema in cui vi sia un’agevole condivisione delle idee verso l’obiettivo di migliorare e salvare vite in tutto il mondo”.

Il Centro di eccellenza europeo di Watson Health si basa sui recenti investimenti effettuati da IBM in Italia e in tutta Europa, tra i quali il nuovo Cloud Data Center a Milano, l’assunzione di giovani italiani di talento rafforzando al tempo stesso le partnership con Università e start-up innovative, e l’inaugurazione della sede globale di Watson IoT a Monaco di Baviera.

Potrebbe interessarti anche